CUSTOM OR NOTHING

Posted: marzo 23, 2018
Category: CSIG Magazine
Comments: 3

CUSTOM OR NOTHING
Questo motto Paolo se lo è tatuato anche sul braccio perché per lui customizzare è tutto! Dovreste sentirlo
parlare di come cura anche i più piccoli dettagli delle moto che trasforma e alla quale dona una nuova vita.
La pima volta, è stata con una Honda Shadow VT600 e da allora, non si è più fermato: acquista, modifica e
procede con la successiva. La passione del nostro garagista sardo è quasi maniacale perché la dedizione che
ci mette è davvero strepitosa tanto da farlo diventare il customizzatore di tutti i suoi amici che hanno la
stessa passione ma da soli non riescono a realizzare le loro opere. Paolo questa volta ha aiutato Emanuele e
anche se basterebbero solo le foto per farvi capire quanto sudore ci hanno messo, ora vi racconto da dove
sono partiti!
La “Jack Daniel’s” di Emanuele è la stessa moto da dove aveva iniziato Paolo tanti anni fa, una Honda
Shadow, ormai ferma da tempo. L’idea iniziale era quella di dare una rinfrescata, cambiare il manubrio e il
parafango posteriore, poi i ragazzi si sono fatti prendere la mano e hanno montato i cerchi da 16’’ HD,
l’impianto frenante con pinze e dischi di derivazione sportster 1200, le piastre e le forcelle adattate e
modificate di un Suzuki GSXR1000, l’impianto sospensioni ad aria Air-ride, hanno costruito a mano il barilotto
contenente l’impianto elettrico, come anche le marmitte in acciaio inox con gli sportellini che, lasciatemi
dire, sono una vera bomba! Il serbatoio è stato verniciato di nero opaco come anche il motore lavorato con
il dremer, ci sono i comandi avanzati e modificati con il tornio, il collettore è artigianale e il carburatore di
derivazione sportster. Ultima, ma non in ordine di importanza è la sella in cuoio, lavorata e cucita a mano.
Solo per cucirla ci sono volute otto ore, due metri di filo, tanta pazienza e precisione... immaginate per il
resto.. anzi, guardate il resto con i vostri occhi.. magari sorseggiando un whiskey come avranno fatto Paolo
ed Emanuele alla fine dei lavori.. Salute a tutti!
Articolo di Alice Mazzetto

bikers life febbraio 2017

http://www.bikerslife.com/

 

3 Comments
  1. CARL marzo 23, 2018 at 6:13 pm - Reply

    BELLISSIMA COMPLIMENTI

  2. Kat&Ori marzo 23, 2018 at 9:38 pm - Reply

    Bell’ articolooooo

    • Mauro Frattini marzo 23, 2018 at 11:02 pm - Reply

      grazie Kat&0ri

Leave a Comment

Your email address will not be published.