PAVIA IN SPECIAL 3 – THE CONTEST

Posted: aprile 6, 2018
Category: CSIG Magazine
Comments: 0

L’11 giugno si è svolta a Pavia la terza edizione del Contest dedicato ai nostri amici garagisti e alle loro creature, ben 44..come in tutti gli eventi che si rispettino non sono mancati stand di preparatori come i Rustom di Lodi, Aleartemotori di Varese,SidecarItalia di Cava Manara, Bike Sound di Rozzano e tanti altri… ma i più importanti sono stati coloro che hanno iscritto le moto al contest e le hanno votate. La manifestazione è l’unica che non ha una giuria, o meglio, la giuria la fa chi iscrive il proprio mezzo al contest, gli organizzatori dell’evento valutano solo i requisiti per partecipare e premiano i concorrenti!

1° CLASSIFICATO
Michele Merola, 46 anni, parrucchiere di Casinalbo (MO). La base di partenza è una Honda CX 500 del 1981 con il serbatoio di un CB 500 Four, adattato al telaio precedentemente accorciato di 20 cm. I cerchi sono stati trasformati, passiamo dai quelli in lega a cinque razze a quelli a raggi, creando da zero le flange inox da applicare ai mozzi esistenti. Gli scarichi sono stati rifatti completamente passiamo da un due in due ad un due in uno. Il motore è stato revisionato meccanicamente, è stato sostituito lo statore e l’impianto elettrico rifatto da zero, eliminato tutto il superfluo e blocchetto accensione portato a destra sotto al serbatoio. Michele si è occupato anche della verniciatura e della grafica.

2° CLASSIFICATO
Mauro Mazza, 36 anni, cablatore di quadri elettrici di Valmadrera (LC). Due anni fa Mauro ha deciso di iniziare da una Moto GuzziSP 1000 del 1981. In questo caso il telaio non è stato tagliato volutamente ma la carrozzeria è stata realizzata completamente in vetroresina con codino, serbatoio e sella realizzati su misura. Cerchi a raggi Borrani in alluminio presi da un modello Idroconvert, restaurati, verniciati a polvere e riassemblati. Semi-manubri regolabili, pedane arretrate e terminali si scarico sostituiti. L’impianto elettrico, i comandi e gli strumenti sono stati rifatti o modificati e riposizionati. Livrea total black con accenno di colore rigorosamente rosso Guzzi!

3° CLASSIFICATO
Mirco Dal Ben, 43 anni, interior designer di Seregno (MB). Per realizzare il suo mezzo Mirco è partito da due telai Garelli Vip 3, sabbiati, sezionati e gemellati per alloggiare il grosso carburatore. Cerchi e forcelle Upside Down derivazione Derbi GPR, realizzazione e saldatura nel piantone di sterzo di nuove ralle tornite a misura, pinza anteriore con attacco radiale e freno a disco posteriore riadattato. Base motore di un Garelli Ciclone a 5 marce con cambio a sinistra. Carburatore VHST 28/28 di derivazione Husqvarna trasformato da elettronico a SP, accensione elettronica a rotore interno e fasatura fissa e scarico Aprilia/Pollini riadattato. Con la carburazione maggiorata e la fasatura più spinta, il motore arriva a 17 cv a 13.500 giri. Sono solo alcune delle modifiche che il nostro appassionato ha apportato al suo mezzo.. le altre.. provate ad indovinarle voi!
Grazie di aver partecipato.. ci vediamo il prossimo anno al Pavia in Special 4..
Testo di Alice Mazzetto
Foto di Luca Gallina

Articolo Bikers Life agosto/settembre 2017    http://www.bikerslife.com/



 

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.